Design Comunitario

La presentazione di una domanda di Design Comunitario consente di ottenere la tutela di uno o più designs in tutti gli stati della Comunità Europea ed avendo carattere unitario e produce gli stessi effetti in tutta la Comunità.

Si deposita un’unica domanda di registrazione presso l’Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno (U.A.M.I.), con sede ad Alicante (Spagna).

Un Design Comunitario registrato conferisce al titolare un diritto esclusivo in merito all’aspetto esteriore di un prodotto o di una sua parte quale risulta in particolare dalle caratteristiche delle linee, dei contorni, dei colori, della forma, della struttura superficiale e/o dei materiali del prodotto stesso e/o del suo ornamento. Dunque, la registrazione di un Design Comunitario conferisce il diritto di agire nei confronti di un contraffattore all’interno del territorio della Comunità Europea.

Design Comunitario multiplo

La domanda di registrazione può essere richiesta per un singolo design o per un numero illimitato di designs (domanda multipla) che siano appartenenti alla stessa classe della Classificazione Internazionale di Locarno, nel caso invece i design non siano riconducibili ad un’unica classe si rende necessario effettuare il deposito di una domanda per ogni gruppo di designs appartenenti alla stessa classe merceologica.


Esame della domanda di registrazione

I requisiti per la registrabilità di un design Comunitario sono la novità ed il carattere individuale che tale design deve possedere, ovvero un design registrato deve suscitare nell'utilizzatore informato un impressione generale differente rispetto a quella suscitata da qualsiasi altro design registrato o pubblico.

La novità è intesa in senso assoluto, ovvero un design è inteso nuovo se non esiste alcun design identico che sia stato reso pubblico anteriormente alla data di presentazione della domanda di registrazione, o anteriormente all’eventuale data di priorità rivendicata.

Tuttavia la normativa prevede un “periodo di grazia” per quelle divulgazioni realizzate dallo stesso autore nei dodici mesi anteriori alla data di registrazione.

Inoltre, l’Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno non svolge alcun esame di novità e non è prevista presso l’UAMI alcuna procedura di opposizione.

Durata

La registrazione di un Design Comunitario è valida per cinque anni a decorrere dalla data di deposito e può essere rinnovato fino ad un massimo di 25 anni ogni cinque anni.

Annotazioni e trascrizioni

Devono essere rese pubbliche, attraverso la trascrizione o l’annotazione presso l’Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno, tutte le variazioni inerenti la denominazione sociale e/o sede legale del titolare, nonché tutte le cessioni, fusioni, acquisizioni, le licenze d’uso e qualsiasi altro atto che modifichi la titolarità, anche temporalmente, dei diritti su un design. Si ha, infatti, che solo il titolare i cui dati sono correttamente inseriti presso l’UAMI può fare valere contro terzi i diritti derivanti dal design stesso.